niguarda logo

Storia

La Scuola per Infermieri di Niguarda nasce nel 1931, presso gli Istituti Ospitalieri di Milano, in via Francesco Sforza. Nel 1939, con l’inaugurazione del nuovo Ospedale a Niguarda, la Scuola Convitto vi si trasferisce, occupando il Padiglione appositamente edificato.

I primi trent’anni di vita della Scuola al Niguarda sono caratterizzati da una stabilità normativa ed istituzionale.
In questo contesto Eugenia Vinante Suor Emilia, Direttrice dal 1935 al 1968, lavora assiduamente ed offre un grande contributo non solo all’Ospedale di Niguarda ma alla professione infermieristica italiana. La Scuola gestisce direttamente alcuni reparti dell’ospedale, circa 500 posti letto, con proprie capo sala, diplomate e con la partecipazione delle allieve.

Gli anni ’70 sono caratterizzati da profondi cambiamenti legislativi nel campo della formazione infermieristica. Nell’anno 1971 l’accesso alla Scuola viene esteso agli uomini; non è più obbligatorio l’internato nel convitto, il numero complessivo degli allievi aumenta considerevolmente.
Intanto il Parlamento italiano ratifica l’Accordo europeo di Strasburgo dell’ottobre del 1967 sulla formazione professionale infermieristica.
Nel 1979/80 si avvia l’attività di una sezione presso l’ospedale Città di Sesto San Giovanni. Dagli anni settanta la Regione propone una programmazione che prevede l’ammissione al primo anno di un numero elevato di allievi, fino ai 280 disposti per il 1992/93. Niguarda attiva una nuova sezione coordinata presso il Paolo Pini.

Un dattiloscritto della Direttrice Suor Chiocchetti del febbraio 1991, serenamente descrive il suo giudizio sulla situazione della formazione infermieristica: “Negli ultimi anni molti sono divenuti consapevoli dell’importanza degli infermieri. Si parla molto, in particolare, della carenza numerica…. La carenza di infermieri è una realtà. Qual è la causa della disaffezione dei giovani verso una professione a così alto valore umano e sociale? Nella scelta della professione i giovani riflettono la cultura in cui vivono e si può ben affermare che la nostra società è in difficoltà ad assegnare valori reali alla persona umana, specie se malata perché non funzionale al sistema…. Occorre quindi un cambiamento di mentalità. … Quali situazioni influiscono sulla formazione dell’infermiere a Niguarda? Una notevole mole di flussi di informazioni, di esperienze, di reciproca influenza esistono fra la Scuola e le sedi di tirocinio clinico. È d’obbligo una considerazione grave di responsabilità per l’ampiezza, la profondità, il significato formativo educante. La formazione tecnico - scientifica non va disgiunta dalla formazione umana perché l’infermiere dovrà essere preparato svolgere assistenza alla persona nella sua globalità.”

Negli anni novanta la formazione degli infermieri diviene un corso universitario, il 9 novembre 1995 prende avvio il Corso di Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche dell’UNIVERSITÀ degli Studi di Milano. Niguarda è una delle Sezioni, con 43 studenti al primo anno.
Con il passaggio all’Università l’organizzazione della didattica muta. La sezione di Niguarda può proporre un competente ed impegnato corpo docente per l’insegnamento teorico. Per l’insegnamento clinico, basandosi sulla solida tradizione, continua ad assicurare agli studenti una assidua attività tutoriale, che guida gli studenti nella applicazione del metodo disciplinare sia in sede d’aula sia nelle sedi di tirocinio clinico, con il contributo degli infermieri delle unità di degenza.

img01 img02 img02

NEWS

10/10/2017

ALL'AVVIO IL NUOVO ANNO ACCADEMICO

+
14/07/2017

PROGETTO ARCHIVIAZIONE DIGITALE

+
13/06/2017

Il Mondiale di Formula 1 ha una gara in più, il Gran Prix Niguarda

+
22/05/2017

ERA ORA.....E' INIZIATO IL TIROCINIO!

+
12/05/2017

GIORNATA INTERNAZIONALE DEGLI INFERMIERI

+